Echinacea radice

Echinacea radice

EUR 3,90

Rafforza il sistema immunitario, è indicata nella cura di raffreddore, influenza, herpes, bronchiti e come coadiuvante nel trattamento delle infezioni del tratto urinario. Inoltre ha proprietà antinfiammatorie ed antiartritiche.

Disponibilità: Disponibile
Formato:

Nell'Echinacea sono presenti sostanze aromatiche dette fenoli, che sono responsabili del colore dei fiori (antociani), conferiscono alla pianta proprietà astringenti (tannini) o ancora ne determinano il sapore (flavoni).

Altri componenti attivi nell'Echinacea sono alcuni tipi di polisaccaridi che svolgono un'azione antinfiammatoria, flavonoidi che agiscono come potenti ossidanti legandosi ai radicali liberi e rallentando i processi di invecchiamento cellulare, glicoproteine ad azione antibiotica, ed alchilammidi; in particolare questi ultimi sono tipici dell'Echinacea angustifolia e dell'Echinacea purpurea, e presentano anche un'interessante azione di inibizione delle necrosi tumorali.

Queste sostanze responsabili delle importanti funzioni curative dell'Echinacea non sono presenti in modo omogeneo all'interno della pianta. Sembra che in particolar modo sia la radice a contenere la più efficace combinazione di questi principi attivi. Questo è stato confermato da uno studio pubblicato nel 2003 dal Journal of the American Medical Association, nel quale si dimostrava che i prodotti più efficaci nella cura dei raffreddori e dei sintomi influenzali erano quelli ricavati dalla sola radice, piuttosto che dalla pianta intera.

Proprietà dell'Echinacea

Fra la proprietà più importanti dell'Echinacea vi èla capacità di stimolazione del sistema immunitario, che questa pianta aiuta ad attivarsi nei momenti necessità, ma anche ad essere sempre in perfetto stato di efficienza durante i periodi di salute. La pianta è infatti in grado di stimolare i macrofagi ed i globuli bianchi a cui compete la difesa dell'organismo, mantenendo queste cellule immunocompetenti su livelli di efficienza sempre elevati: in seguito all'assunzione di Echinacea esse presenteranno un aumento dell'attività fagocitaria e, di conseguenza, migliora la resistenza dell'organismo all'aggressione degli agenti patogeni. In questo senso si può dire che l'assunzione di Echinacea eserciti un'attività preventiva di difesa dell'organismo; la pianta viene utilizzata prima dell'inverno per rafforzare le difese immunitarie, e per la prevenzione della sindrome influenzale e delle malattie da raffreddamento.

L'Echinacea svolge poi una efficace azione antinfiammatoria e cicatrizzante, ostacolando lo sviluppo di infezioni ed impedendo quindi la comparsa di tutta una serie di sintomi più gravi; inoltre stimola la produzione di nuove cellule diminuendo così i tempi di rimarginazione e guarigione delle ferite. La medesima azione cicatrizzante si manifesta anche nei confronti della pelle del viso che soffre di alterazioni come, ad esempio, acne, dermatiti o ipersensibilità dell'epidermide: l'Echinacea può anche essere considerato anche un prodotto "di bellezza", in grado di donare alla pelle salute e benessere.

E ancora, l'Echinacea svolge una importante azione antibiotica, e qui si apre un panorama di casi in cui tale proprietà, combinata a quelle antinfiammatorie, si rende molto utile. Ad esempio l'Echinacea contrasta lo sviluppo dei microorganismi e dei virus responsabili delle manifestazioni influenzali e febbrili, nonché delle sue evoluzioni più serie a carico dell'apparato respiratorio come tonsilliti, bronchiti o faringiti. Sempre in veste di antibiotico, l'Echinacea può risultare utile per risolvere infezioni alle vie urinarie.

Ricetta:
INFUSO: versare una tazza di acqua bollente su 1 cucchiaino raso di pianta. Coprire e lasciare in infusione 5/10 minuti. Si può aromatizzare con un pezzetto di scorza di arancio e berne da 1 a 3 tazze al giorno.