Sconto del 35% con il codice BLACKKEFIR35 (valido fino al 04/12/2022)
Culatello di Zibello DOP

Culatello di Zibello DOP

EUR 62,00

Disponibilità: Disponibile
Formato:
Tags: Cucina

È definito il re dei salumi. Si ricava dalla parte posteriore della coscia di suini pesanti nati ed allevati tra Emilia Romagna e bassa Lombardia. È la parte più nobile e pregiata della coscia.
Il sapore è dolce e delicato, il profumo intenso e persistente. Gli unici ingredienti utilizzati sono carne di suino, sale e pepe; stagiona in umide cantine per almeno 15 mesi e il pezzo intero ha un peso compreso fra i 4 e 5 Kg.

Il Culatello di Zibello è patrimonio, ricchezza, di quella particolare terra adagiata lungo il grande fiume Po e avvolta dalla nebbia, che è fattore determinante, regime climatico insostituibile per la maturazione e la stagionatura del Re dei Salumi, la cui arte, tramandata da generazioni, racchiude in sé la storia di una terra, le tradizioni della sua gente e le caratteristiche del clima particolare. Dalle cantine della Bassa parmense alle tavole nazionali il percorso del Culatello è stato, storicamente, tutt'altro che breve. Per molti secoli, infatti, il nome e il prestigio del Culatello sono rimasti circoscritti alle zone d'origine; patrimonio della gente della Bassa che sola sapeva apprezzarne il gusto e conservarne i segreti.

Il culatello di Zibello è uno degli elementi portanti della tradizione culinaria parmense. Anche il maestro Giuseppe Verdi produceva culatelli da regalare ai suoi amici. Il Culatello di Zibello DOP, tutelata da un apposito Consorzio, è realizzata solo in alcuni comuni di Parma, vicino al fiume Po.

Il Culatello nasce in zone caratterizzate da inverni freddi, lunghi e nebbiosi, ed estati torride ed assolate nelle zone intorno alle rive del Po nei paesi di Busseto, Polesine Parmense, Zibello, Soragna, Roccabianca, San Secondo, Sissa e Colorno. La giusta alternanza di periodi secchi ed umidi consente la lenta maturazione dei salumi, durante la quale si sviluppano gli inconfondibili profumi e sapori che hanno reso celebre nel mondo il Culatello di Zibello DOP.

Anche se a prima vista il Culatello potrebbe sembrare un prosciutto, in realtà il taglio del suino da cui si ricavano questi due salumi è diverso. Per il prosciutto si lavora tutta la coscia del suino e si eliminano grasso in eccesso e cotenna (ma si tengono le ossa); il culatello invece è fatto con la parte più pregiata della coscia del maiale adulto e non ha grasso, né ossa, né cotenna. Un'altra differenza riguarda la forma. Il culatello ha una forma allungata ed è avvolto nella vescica del suino; il prosciutto invece, ha una forma più tondeggiante, termina con il gambetto ed è avvolto nella cotenna.

Il culatello di Zibello, conosciuto anche come "il re dei salumi" è un prodotto che si presta per la preparazione di tantissime ricette. Puoi utilizzarlo per creare ottimi primi piatti, come i tagliolini al culatello e parmigiano e il risotto al culatello mantecato con formaggio a pasta molle. Se invece sei in cerca di un secondo piatto sfizioso e veloce, puoi preparare degli asparagi al burro e culatello. È ideale anche come antipasto, tagliato sottile e accompagnato con qualche fetta di pane caldo.