Scutellaria lateriflora in taglio tisana

Scutellaria lateriflora in taglio tisana

EUR 9,85

Vanta un'efficace azione sedativa, calmante; agisce come antipiretico, rinfrescante, antibatterico e disintossicante in caso di febbre, raffreddore; stimola l'attività renale, le funzioni epatiche.

Disponibilità: Disponibile
Formato:

LA SCUTELLARIA è una pianta erbacea perenne di 20-60 cm di altezza con fusto tetrangolare e ramificato fin dalla base.

Le foglie sono opposte, lanceolate, lunghe 2-4 cm, con punteggiatura scura sulla pagina inferiore corrispondente ai dotti ghiandolari e fiori di colore violetto in alcuni casi blu.

Presente dalla Siberia all'Asia trovava indicazione anche presso i nativi americani per le ottime proprietà.

PARTI UTILIZZATE: Radici

INFUSO: si prepara con 2 g di scutellaria lasciati in 150 ml di acqua bollente 10 minuti. 1 tazza d'infuso 3 volte al giorno.

TINTURA: 20 – 40 gocce in poca acqua 3 volte al giorno

Tintura di S. lateriflora: mettere a macerare 20 g di pianta intera essiccata e sminuzzata grossolanamente in 80 g di alcool a 60 °; trascorsi 8-10 giorni di macerazione, colare, filtrare e conservare in una boccettina di vetro scuro con contagocce. Se ne prendono 20-30 gocce 2-3 volte nel corso della giornata, diluite in un poco di acqua o in una tisana a piacere a seconda del disturbo.

La scutellaria viene spesso associata a passiflora e valeriana.

Il genere Scutellaria conta alcune decine di specie di piante perenni, o piccoli arbusti, diffusi in Europa, Asia e America; si tratta di piante appartenenti al genere delle lamiaceae, ovvero strettamente imparentate con la menta, come si può ben capire osservandone attentamente i fiori.

La specie più diffusa in coltivazione in vivaio è Scutellaria costaricana, originaria dell'America centrale, e del Costarica, come suggerisce il nome botanico.

Si tratta di una pianta dalle grandi foglie rugose, di colore scuro, lisce e non eccessivamente coriacee; il fusto delle scutellarie presenta sempre una sezione quadrata, ed è rigodo e non eccessivamente ramificato.

Scutellaria costaricana produce, all'apice dei sottili fusti, dei grandi racemi, costituiti da lunghi fiori tubolari, di colore rosso acceso, disposti a formare una specie di ciuffo, molto vistoso. Tutte le scutellarie producono fiori dalla forma simile, ma i colori si addicono di più a quelli della menta, ad esempio Scutellaria alpina ha fiori di colore rosa e crema, disposti in spighe; scutellaria baicalensis (originaria delle zone vicine al lago Bajkal) ha fiori di colore viola acceso, molto particolari, anche questi disposti in lunghe spighe all'apice dei sottili rami. Mentre le specie europee ed asiatiche hanno un comportamento da piante perenni, ovvero durante i mesi freddi la parte aerea dissecca, Scutellaria costaricana spesso mantiene il fogliame per tutto l'arco dell'anno, ma solo quando le condizioni di coltivazione sono favorevoli.

Ulteriori informazioni su: Scutellaria - piante appartamento - Piante da interno http://www.giardinaggio.it/piante-appartamento/piante-da-interno/scutellaria.asp#ixzz3G43Zut6n