Menta Piperita in foglie monde taglio filtro

Menta Piperita in foglie monde taglio filtro

EUR 2,81

Amatissima in cucina, famosa per l'uso diffusissimo in infusi, bevande ed alimenti, le foglie di Menta vengono utilizzate nelle tisane come digestivo. Ricca di minerali, vitamine e flavonoidi.

Disponibilità: Disponibile
Formato:
Tags:

La Menta (Mentha piperita L.) è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Labiatae (Lamiaceae).

La Menta è originaria dell'Europa ed è diffusissima in tutto il mondo. La Menta cresce bene in zone con clima temperato, mentre è assente in quelle con clima tropicale.

Le proprietà benefiche della menta un erba aromatica molto antica e gli utilizzi che possiamo farne per trarre vantaggi per la nostra salute, infatti alle varie specie di menta sono attribuiti differenti effetti positivi verso turbe digestive e colon irritabile.

Le proprietà benefiche della menta per il colon irritabile e non solo

La menta è un'erba aromatica antica diffusa in Europa, ne esistono diverse varietà perenni, era molto apprezzata dagli antichi Greci e Romani, per le sue proprietà terapeutiche.

Il suo nome, Mentha, secondo la mitologia greca, deriva da quello di una ninfa Minte, amata da Ade, che Proserpina, per gelosia, la tramutò in pianta.

La menta utilizzata sino dall'antichità

La menta era conosciuta in passato per le sue qualità medicinali, anche i cinesi anticamente ne vantavano le proprietà calmanti e antispasmodiche. Ippocrate la considerava un afrodisiaco, mentre Plinio ne vantava un'azione analgesica.
Tutti i tipi di menta hanno le stesse proprietà medicinali dovute, a un alcool estratto dall'essenza di menta, il mentolo, che sembra sia stato scoperto nei Paesi Bassi, verso il XVIII secolo.

La Menta piperita, tra tutte le varietà è la più profumata, viene coltivata perché è molto richiesta dall'industria per ricavare l'olio essenziale di pregio.

Le parti della pianta utilizzate in fitoterapia sono: le foglie, ma a volte vengono usate per le preparazioni erboristiche anche le sommità fiorite.

I principi attivi caratterizzanti sono: olio essenziale (mentolo, esteri del mentolo, mentone, mentofurano), monoterpeni, sesquiterpeni, tannini, sostanze amare, flavonoidi, triterpeni (acido ursolico ed acido oleanolico) ed azuleni.

Le foglie oltre a flavonoidi, acidi fenolici e triterpeni, contengono un olio essenziale costituito per la maggior parte da mentolo e mentone. La medicina popolare identifica la Menta Piperita come il rimedio digestivo per eccellenza

Gli utilizzi comuni della Menta Piperita

La Menta (Mentha piperita) è un ibrido ottenuto da Mentha rotundifolia e Mentha aquatica; utilizzata anche in gastronomia, la pianta fornisce materia prima soprattutto per l'industria liquoristica, in quanto gli estratti ottenuti dalle foglie esplicano un'attività "eupeptica", cioè favoriscono la digestione, e come tali, quindi, entrano nella composizione di molti amari. La Menta entra come correttore del gusto in numerosi alimenti, tisane, preparazioni galeniche e farmaci, anche se la medicina popolare la identifica come il rimedio digestivo per eccellenza.

Le sostanze contenute nella Menta Piperita

La ricerca scientifica ha tuttavia fornito una serie di informazioni preziose per definirne il contenuto, le attività biologiche e le indicazioni terapeutiche, riconoscendole un ruolo di pianta medicinale a tutti gli effetti. Le foglie, infatti, oltre a flavonoidi, acidi fenolici e triterpeni, contengono un olio essenziale che rappresenta il cuore dell'estratto dal punto di vista farmacologico, costituito per la maggior parte da mentolo (35-55%) e mentone (10-35%).

Modo d'uso
Per poter creare da soli il nostro tè alla menta, è necessario lasciare in infusione 2-3 cucchiaini di foglie essiccate almeno per 5 minuti. È sconsigliabile bere il tè nelle ore serali, perché potrebbe disturbare il sonno, perché svolge una funzione stimolante del sistema nervoso.