Damiana in Tintura Madre

Damiana in Tintura Madre

EUR 8,90

flacone da 50ml
La damiana possiede proprietà afrodisiaca, un valido aiuto in casi di astenia sessuale e impotenza maschile. Viene utilizzata anche come tonico per la depressione.

Disponibilità: Disponibile

La damiana è una pianta erbacea originaria di alcune zone dell'Africa e dell'America centrale. E' una pianta piccola e non raggiunge il metro e mezzo d'altezza e produce dei graziosi fiori gialli.

La damiana ha una lunga storia nell'uso medicinale erboristico: è usata come tonico, come diuretico e lassativo. Viene utilizzata anche per curare la depressione, l'ansia, i problemi legati al ciclo femminile e le ulcere gastriche. In Messico viene inoltre usata per curare l'asma, la bronchite, il diabete, la dissenteria, la dispepsia, le emicranie, la paralisi.

La damiana è uno stimolante specifico e viene usato con ottimi risultati da tanti anni contro l'impotenza e la frigidità specie se di origine psicologica. Agisce da stimolante psicofisico migliorando il tono dell'umore.

I principi attivi della damina sono contenuti nelle foglie che contengono, tra l'altro, tannini, flavonoidi e la damianina una sostanza marrone di sapore amaro.

La damiana è inserita nel formulario nazionale degli Stati Uniti, come afrodisiaco e come rimedio per l'impotenza e la frigidità. E' inserita anche nella farmacopea britannica, indicata come rimedio per neurosi, impotenza, frigidità, ansia da prestazione ed esaurimento nervoso.

La damiana ha una tradizione molto antica e pertanto compare in quasi tutti i libri di erboristeria e si trova nelle più svariate forma: in miscela con altre erbe, come the, in capsule come estratto liquido. E' più frequente trovarla in associazione con altre erbe per la cura dell'obesità, della depressione, per gli squilibri ormonali e nei tonici.

Damiana: proprietà
Le foglie della damiana contengono un glicoside cianogeno, resine, un olio essenziale, tannini e una sostanza amara (denominata damianina e dalla struttura ancora non determinata). La pianta ha azione antidepressiva e tonico-stimolante generale che possono essere sfruttate in caso di affaticamento fisico o intellettuale, stanchezza, condizioni di stress e depressione, calma l'ansia e aiuta a combattere nervosismo e insonnia.
La damiana possiede anche proprietà afrodisiaca, il che ne fa un valido aiuto in casi di astenia sessuale e impotenza maschile di origine psicologica, soprattutto in caso di ansia da prestazione ed eiaculazione precoce.
All'azione riequilibrante del tono dell'umore, si accompagna la stimolazione dei centri nervosi spinali che controllano la funzionalità degli organi sessuali. In particolare sembra che la damiana agisca sul centro dell'erezione localizzato al livello del sistema nervoso parasimpatico pelvico-sacrale nell'uomo; e rafforza il sistema ormonale femminile, in presenza di dismenorrea, amenorrea e dolori mestruali.
Il suo fitocomplesso è capace perciò di ripristinare il desiderio sessuale in entrambi i sessi. Per questa ragione è indicata nel trattamento dei disturbi sessuali sia maschili, che femminili, in caso sterilità, per contrastare diminuzione della libido e della prestazione sessuale, nella cura dell'impotenza e in caso e della frigidità.
La presenza dell'olio essenziale conferisce alla damiana un'azione espettorante, utile per curare tosse, bronchite e asma.
Ha infine una leggera attività diuretica e antisettica delle vie urinarie, data dall'arbutina, indicata in caso di cistite, infezioni della vescica e del tratto urogenitale.

Damiana: descrizione
Piccolo arbusto alto fino a 90 cm. Le foglie sono ovali, lanceolate, con picciolo corto e 2 ghiandole alla base, margini curvi e leggermente seghettati; la superficie superiore è liscia e verde chiaro, con pochi tricomi quella inferiore. I �€�fiori sono gialli, solitari e ascellari. Il frutto è una piccola capsula globosa, aromatica e resinosa.

Damiana: habitat
Originaria dell'America tropicale: Messico, Texas, America centrale e meridionale.

Damiana: cenni storici
Il nome botanico Turnera deriva dallo scienziato inglese William Turner che la classificò, per primo.
La damiana è nota con il nome di tè Messicano, già conosciuta ai tempi dei Maya, che la usavano come tonico, come diuretico e lassativo.
Le donne messicane hanno l'abitudine di bere un infuso di damiana un paio d'ore prima di coricarsi, per sedurre e suscitare eccitazione al proprio uomo. In Messico viene inoltre impiegata per curare l'asma, la bronchite, il diabete, la dissenteria, la dispepsia, le emicranie, la paralisi.

La damiana è inserita nel formulario nazionale degli Stati Uniti, come afrodisiaco e come rimedio per l'impotenza e la frigidità. E' inserita anche nella farmacopea britannica, indicata come rimedio per neurosi, impotenza, frigidità, ansia da prestazione ed esaurimento nervoso.

Damiana: ricetta
USO INTERNO
INFUSO: versare una tazza di acqua bollente su 1 (massimo 2) cucchiaino raso di pianta. Coprire e lasciare in infusione 5/10 minuti. Si può aromatizzare con un pezzetto di scorza di arancio e dolcificare con miele.
Da 1 a 3 tazze al giorno secondo necessità.

max 1 tazza 3 volte al giorno
Solo ad alte dosi può dare una lieve sensazione di dolore nella regione prostatica, alle dosi indicate non ha nessun effetto collaterale.