Centella asiatica parti aeree in Tintura Madre

Centella asiatica parti aeree in Tintura Madre

EUR 8,90

flacone da 50ml
L'azione terapeutica della centella riguarda la circolazione sanguigna, come cicatrizzante di ulcere gastriche o cutanee e per le vene varicose. E' una delle migliori terapie dietetiche per combattere la cellulite.

Disponibilità: Disponibile

Proprietà della tintura madre di centella
Le foglie di Centella asiatica contengono saponine triterpeniche (asiaticoside, osiasiaticoside, bramoside, centelloside), olio essenziale, flavonoidi, fitosteroli, tannini, sali minerali e zuccheri.

Queesti principi attivi conferiscono alla pianta la capacità di stimolare i fibroblasti, nella loro attività di sintesi del collagene, indispensabile per la salute di diversi tessuti, quali il derma, il tessuto connettivo e i vasi sanguigni.

Per uso interno, la tintura madre di centella è utilizzata per migliorare la struttura connettivale della guaina perivascolare e contrastare così l'indurimento delle pareti venose (sclerosi) con il risultato di agevolare il flusso sanguigno.

L'estratto idroalcolico della pianta è impiegato per proteggere e rinforzare il sistema circolatorio e nel trattamento dei sintomi dell'insufficienza venosa come pesantezza alle gambe, crampi, varici, edemi agli arti inferiori, fragilità capillare, cellulite.

Sia per uso interno che esterno, la tintura madre di centella svolge un'azione cicatrizzante e riepitelizzante, per questo motivo è usata per accelerare la guarigione di ferite, lesioni cutanee e ustioni di primo e secondo grado, piaghe da decubito, psoriasi, dermatosi, eczemi ulcere varicose e arteriose.

La Centella (Centella asiatica L. Nome sanscrito: Manduka parni
Nome inglese: Indian pennywort), chiamata anche erba della tigre o idrocotile, è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Umbelliferae.
Originaria del Madagascar, cresce spontanea negli ambienti paludosi delle regioni tropicali e subtropicali (Pakistan, India, Brasile, Africa Orientale e Venezuela). Oggi è particolarmente diffusa in India, ma anche in Australia ed Africa del sud.

La Centella viene usata in medicina popolare ad uso interno per le sue proprietà vasoattive, mentre per uso esterno vanta proprietà: cicatrizzanti, lenitive ed eudermiche.

escrizione della pianta
La centella è originaria dell'India e del Madagascar, è coltivata in Cina, India, Africa, America meridionale. Cresce in luoghi umidi e ombrosi, tipicamente lungo i corsi d'acqua o sul suolo paludoso. Pianta erbacea perenne, ha un gambo strisciante e si propaga grazie alle sue radici avventizie. Le foglie dal lungo picciolo disposte in rosette da 4 o 5, sono orbicolari o reniformi, di colore grigio-verde. I fiori violacei con sfumature rossastre, appaiono nelle ascelle delle foglie, sono riuniti in piccole ombrelle.

Preparazione
La "droga" (parte utiilizzata) corrisponde alle foglie raccolte tutto l'anno. Si utilizza la pianta fresca, poiché secca perde buona parte delle sue proprietà. La tintura madre di centella si prepara con rapporto in peso droga: solvente di 1:10 e gradazione alcolica di 55% vol.

Consigli d'uso
30/50 gocce in poca acqua
2 o 3 volte al giorno,
secondo esigenze personali.