Bacche di Acai in polvere

Bacche di Acai in polvere

EUR 11,90

Uno dei più famosi superfood arriva dalla foresta amazzonica: è la bacca di Acai!

Disponibilità: Non disponibile
Formato:
Tags: Benessere

Le bacche di Acai (Euterpe Oleracea) sono un frutto originario della foresta pluviale amazzonica del Brasile settentrionale. Le piante sono palme della famiglia delle Arecaceae che possono raggiungere i venti metri di altezza. La bacca è di forma tondeggiante e colore violaceo, simile ad un mirtillo, contenente un piccolo seme circondato da morbida polpa.

La polvere è il miglior modo di consumare queste bacche fantastiche dagli innumerevoli benefici, originarie delle foreste pluviali dell'Amazzonia.

Diffidate dai prodotti che normalmente si trovano in commercio con l'Acai: normalmente si trovano in capsule, che hanno una percentuale bassissima di puro Acai, che viene inoltre sottoposto a tantissimi processi che impoveriscono le sue proprietà.

Modo di utilizzo: si consiglia l'assunzione di due cucchiaini (5 gr) di prodotto al giorno mescolandola all'acqua, oppure aggiungendola al frullato, allo yogurt o a colazione con i cereali. La polvere d'Acai è prodotta con 100% bacche d'Acai essiccate sotto i 40 gradi, ed è rinomato per il gradevole sapore di vino mescolato al cioccolato tutto da provare.

Il sapore è molto particolare, dolciastro e gradevole. Il nome Acai deriva dal termine indigeno "wasa'i" (frutto che piange): gli indigeni dell'Amazzonia apprezzano da sempre le proprietà nutrizionali di quello che loro hanno battezzato come il "frutto della vita". Data la crescente richiesta di Acai in tutto il mondo, la pianta viene oggi coltivata in vaste aree dell' America meridionale. La raccolta dei frutti Acai avviene tra luglio e dicembre, ed è effettuata di notte, in modo da preservare al meglio le bacche. Il frutto è infatti di grande delicatezza e si deteriora velocemente, va quindi immediatamente lavorato per ottenere un succo o un estratto che mantenga inalterate le proprietà nutrizionali delle bacche fresche.

I frutti di Acai hanno notevoli qualità nutrizionali.

Sono ricchi di proteine, polifenoli (antocianine), vitamine A, B1, B2, B3, C ed E, fibre, minerali quali potassio, magnesio, calcio, rame e zinco. Contengono inoltre acidi grassi essenziali omega-3, omega-6 e omega-9. Questi acidi grassi polinsaturi sono molto preziosi per la salute dell'organismo.

Modo di conservazione: una volta aperto, conservare nel barattolo in luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce e da fonti di calore.

Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituto di una dieta variata. Per le donne in gravidanza si consiglia l'assunzione dopo il parere del proprio medico.
I popoli germanici e scozzesi, per esempio, basavano la propria alimentazione sull'avena, dal momento che questa pianta annuale riesce a superare anche i climi rigidi delle regioni nordiche. In tali zone il consumo di avena è ancora ampliamente diffuso, soprattutto per la preparazione di gustosi piatti tradizionali come il porridge.

In Italia, fino a pochi anni fa, l'avena era destinata prevalentemente all'alimentazione dei purosangue, a quattro (cavalli) e a due zampe (sportivi di alto livello e "maniaci" della forma fisica). Oggi, i benefici dell'avena sono ormai giunti agli orecchi del grande pubblico e la sua
Non vi sono controindicazioni se non quello di non eccedere la dose giornaliera raccomandata.diffusione nei prodotti alimentari è sempre più capillare. Ingrediente tradizionale del muesli, viene ormai aggiunta in quasi tutti gli alimenti dietetici per la prima colazione.

Nell'alimentazione umana viene utilizzata la cariosside, generalmente privata dei suoi involucri fibrosi (decorticata) e ridotta in farina (macinazione) o in fiocchi (tramite pressione dei chicchi, freschi o precotti a vapore).

Avena e celiachia

La tossicità dell'avena per i celaci è tuttora oggetto di dibattito. In passato, infatti, veniva esclusa a priori dalla dieta del celiaco, mentre diversi studi la dipingono come relativamente sicura. In particolare, se introdotta pura, ossia non contaminata da proteine del grano, dell'orzo o della segale durante la lavorazione, l'avena non sarebbe lesiva per la maggior parte (99,4%) dei celiaci.
Bibliografia: Can oats be taken in a gluten-free diet? A systematic review. Scand. J. Gastroenterol. Vol. 42, No. 2 , pagine 171-178.

Avena e salute umana: un prezioso alleato contro diabete e colesterolo

Le ottime caratteristiche nutrizionali dell'avena si possono intuire già dalla semplice osservazione delle tabelle alimentari. Tra tutti i cereali, detiene il primato di alimento più ricco in proteine (12,6-14,9%) e di sostanze grasse, tra cui l'essenziale acido linoleico. Ottimo anche il contenuto di fibre solubili, che rendono l'avena un alimento ideale per placare l'appetito, regolarizzare la funzione intestinale e normalizzare il peso corporeo. Non è quindi un caso che la medicina popolare descriva la farina di avena come alimento nutritivo e rinforzante, adatto soprattutto per bambini e convalescenti.

Composizione per: 100g di Farina di Avena
Farina di Avena - Valori nutrizionali
Valori nutrizionali (per 100 g di parte edibile)

Composizione chimica valore per 100g
Parte edibile 100%
Acqua 9g
Carboidrati disponibili 72,30g
Carboidrati complessi 59,20g
Zuccheri solubili 7,20g
Proteine 12,60g
Grassi (Lipidi) 7,10g
Saturi totali ND
Monoinsaturi totali ND
Polinsaturi totali ND
Colesterolo 0
Fibra totale 7,60g
Fibra solubile ND
Fibra insolubile ND
Alcol (g) 0
Sodio 33g
Potassio 370g
Ferro 4,20g
Calcio 80g
Fosforo 342g
Magnesio ND
Zinco ND
Rame ND
Selenio ND
Tiamina (Vit. B1) 0,52mg
Riboflavina (Vit. B2) 0,17mg
Niacina (Vit. B3 o PP) 2,40mg
Vitamina A retinolo eq. 0µg
Vitamina C ND
Vitamina E ND
Vitamina B6 ND
Vitamina B12 ND
Manganese ND

Dell'avena si consumano soprattutto: semi interi, semi decorticati, fiocchi di avena, farina di avena e latte di avena.