Olio di Neem Puro

Olio di Neem Puro

EUR 14,90

flacone da 100ml
Pressato a freddo senza solventi, azione rigenerante epidermica, dermopurificante, elasticizzante. Lenitivo, antiruga, rigenerante, emolliente. Applicato sulla pelle offre sbalorditivi risultati, anche per chi ha problemi di pelli acneiche.

Disponibilità: Disponibile
Tags: Oli

L'olio di neem è stato impiegato a livello cosmetico e medico per centinaia di anni, con particolare riferimento alla medicina ayurvedica tradizionale indiana. Esso viene estratto dalle foglie e dai frutti di una pianta denominata Azadirachta indica, originaria dell'India e della Birmania. Il suo impiego ha superato il test dello scorrere del tempo ed è così potuto giungere fino ai giorni nostri.

In india tale olio, ma anche le foglie e i ramoscelli della pianta da cui esso è ricavato venivano impiegati per la preparazione di un vero e proprio kit medicinale pronto all'uso per la cura di ogni malattia.

L'olio di neem presenta proprietà antivirali, antibatteriche, antiparassitarie, antisettiche e antifungine, che rendono il suo utilizzo adatto non soltanto per la cura della nostra salute e della nostra bellezza, ma anche per la salvaguardia di piante ed animali dagli attacchi da parte dei parassiti. Esso può essere presente all'interno di preparazioni erboristiche e di cosmetici naturali come dentifrici, saponi, creme per la pelle e prodotti per la pelle. L'odore dell'olio di neem puro può essere piuttosto pungente e risultare poco gradito e nei casi in cui sia strettamente necessario tale problema può essere risolto addizionandolo con degli oli essenziali profumati e che presentino proprietà adatte al disturbo che si desidera curare o prevenire.

L'olio di neem è adatto ad essere applicato sulla nostra pelle sia per massaggi che per trattamenti locali in caso di pelle secca, per via delle sue proprietà idratanti. Il suo contenuto di vitamina E e di acidi grassi essenziali lo rendono inoltre adatto alla preparazione di creme per il viso e per il corpo dal potere antiossidante e antietà. La scienza sta attualmente studiando le proprietà che gli antichi avevano già individuato relativamente all'olio di neem e ne hanno confermato tra l'altro la capacità di favorire l'attività del sistema immunitario e di combattere infezioni virali, batteriche o fungine. L'olio di neem risulta molto potente e concentrato e per la sua applicazione sulla pelle può essere aggiunto nella quantità di poche gocce in creme naturali di base o in oli vegetali più delicati, come l'olio di semi di girasole o di jojoba.

L'olio di neem comunemente in vendita non è di solito adatto ad un uso interno, non può dunque essere ingerito, ma può essere utilizzato per applicazioni esterne o cosmetiche, sia su noi stessi che sugli animali o sulle piante. Il prodotto può essere acquistato online o in erboristeria ed eventualmente reperito o ordinato presso i negozi che si occupano della vendita di prodotti naturali. Il costo per 30 ml di olio puro si aggira solitamente attorno ai 9 euro, ma trattandosi di un prodotto utilizzabile in gocce o diluito la sua durata non dovrebbe risultare eccessivamente breve.

Ecco alcune possibilità di utilizzo dell'olio di neem

1) Sapone liquido
Alcune gocce di olio di neem possono essere aggiunte al vostro sapone liquido per aumentarne le proprietà antibatteriche. Dopo l'aggiunta, agitate il contenitore oppure amalgamate l'olio con l'aiuto di una bacchetta di legno.

2) Shampoo
Una decina di gocce di olio di neem possono essere aggiunte al vostro shampoo in modo che esso risulti maggiormente efficace nella prevenzione della formazione della forfora, oltre che nella sua cura nel caso essa sia già presente. Lo shampoo addizionato con olio di neem può essere utilizzato per bambini in età scolare al fine di prevenire i pidocchi.

3) Bagnoschiuma
L'olio di neem può essere aggiunto in piccole quantità al bagnoschiuma al fine di potenziarne le proprietà idratanti ed antiossidanti, in modo da potersi ritrovare dopo il bagno o la doccia con una pelle sicuramente più morbida ed elastica.

4) Cicatrici e smagliature
L'olio di neem aiuta la pelle nella sua rigenerazione nel caso di cicatrici e di smagliature, migliorandone l'aspetto grazie ad una applicazione costante nel tempo. In questi casi si consiglia la sua applicazione pura sulle zone interessate.

5) Herpes e psoriasi
La scomparsa di disturbi cutanei come herpes e psoriasi può essere coadiuvata grazie all'applicazione di olio di neem puro. Essa potrà variare a seconda dell'estensione e della gravità dei fenomeni. Al riguardo l'erborista saprà certamente indicare il trattamento migliore.

6) Antipulci
Un collare antipulci adatto sia per cani che per gatti può essere realizzato immergendo una stringa di stoffa in olio di neem che verrà utilizzata per ottenere un collare casalingo. L'olio di neem può essere anche applicato in gocce sul pelo del cane o del gatto per tenere lontane le pulci ed altri parassiti.

7) Antizanzare
L'olio di neem può essere applicato sulla pelle per tenere lontane le zanzare. Nel caso si venga punti, può essere applicato direttamente sui rigonfiamenti causati dalle punture per attenuare prurito e rossore. Può essere anche aggiunto in gocce all'acqua stagnante rimasta nei sottovasi per evitare la maturazione delle larve di zanzara.

8) Antiparassitario
Per evitare che le vostre piante vengano attaccate da funghi, insetti e parassiti, provate a diluire quattro gocce di olio di neem in un litro d'acqua, agitate e nebulizzate sul terreno del vostro orto o alla base delle vostre piante in vaso in modo da garantire una protezione completamente efficace e naturale.

9) Mal d'orecchie
Contro il mal d'orecchie le nostre nonne erano solite fare scivolare una goccia di olio d'oliva tiepido nell'orecchio dei bambini al fine di arginare dolore ed infiammazione. Nella tradizione medica indiana l'olio d'oliva viene efficacemente sostituito dall'olio di neem.

10) Antiacaro
Poche gocce di olio di neem possono essere diluite in acqua in modo da ottenere un prodotto spray completamente naturale da spruzzare nelle stanze della casa o su cuscini, coperte e tappeti prima della loro pulizia o lavaggio, in modo da tenere lontani gli acari.

L'olio di Neem si ricava dalla spremitura a freddo dei semi di Azadirachta Indica, una pianta della famiglia delle Meliacee, e il suo è un impiego per la salute ormai conosciuto in tutto il mondo. Il nome deriva dalla cultura popolare, in India ad esempio è conosciuto come Arishta ed è stato scelto come tributo alla dea Neemari. Il suo significato è l'albero capace di curare tutte le malattie, mentre gli arabi lo hanno ribattezzato Shajar-e-Mubarak che significa albero benedetto.

La fama dell'olio di Neem è legata alla cultura e alla medicina ayurvedica, la quale basa la sua riuscita sul perfetto equilibrio tra uomo e natura. Dalla sincronia tra uomo e ambiente si ottiene la salute, dall'impiego di erbe e piante si possono ricavare rimedi sani e naturali.

L'olio di Neem possiede ottime qualità tra cui quella antibiotica, antibatterica, antinfiammatoria e antiparassitaria. Il suo utilizzo può portare benefici al nostro corpo, ma anche alle piante e agli animali che convivono con noi.

Non a caso molti volatili aggiungono rametti e foglie della pianta all'interno dei loro nidi, così da scongiurare la formazione e proliferazione di parassiti. Possiede un odore molto forte, quasi pungente, per questo in commercio lo si può trovare in combinazione con qualche olio dalla profumazione più gradevole. La sua è un'applicazione esterna, non può essere ingerito.

Olio di Neem come rimedio medico per la salute
L'olio di Neem in India è considerato un bene importantissimo, in grado di risolvere quasi tutti i problemi di natura medica e tanto da essere considerato una farmacia naturale. È al pari di un prezioso dono, e il suo largo impiego investe sia la salute che le cerimonie religiose. Possiede circa 40 principi attivi, dei quali si conoscono le alte qualità, ma è una pianta più complessa e articolata che potrebbe riservare ulteriori sorprese.
Infatti non solo i semi sono un concentrato di benessere, ma anche i rami, il tronco e le foglie. Una pianta completa, in alcune culture i rametti vengono utilizzati per la pulizia dei denti, mentre in altre masticare le foglie quotidianamente garantisce una copertura anticoncezionale. è bene però appurare un'eventuale intolleranza all'olio di Neem versando una goccia nella piega del gomito, aspettando 24 ore. Oppure 6 gocce su una mano, attendendo un'ora. Nella speranza che la posa non crei irritazione, è bene utilizzarlo in piccole dosi nel caso la zona diventi rossa. Se compaiono bolle e un rush cutaneo è totalmente sconsigliato.

Per quanto riguarda l'impiego dell'olio di Neem, come rimedio medico, è molto indicato come antinfiammatorio grazie alla presenza di limonoidi e catechine.

Utilissimo per contrastare artriti, reumatismi, crampi, dolori muscolari, emicrania e strappi. Si massaggia sulla pelle, magari diluito con olio di calendula, mandorle o sesamo. Inoltre possiede proprietà cicatrizzanti, per questo è consigliato a chi soffre di eczemi, acne, dermatiti, psoriasi e piccole ferite. L'olio idrata, sfiamma, cicatrizza e favorisce la ricostruzione del tessuto.

Molto utilizzato anche per la sua azione antifungina, può combattere 14 tipi di funghi, oltre a bronchiti, laringiti, faringiti, tosse, mal di orecchio, infezioni al tratto gastro-intestinale, micosi di tipo intimo come la candida oppure ai piedi e verruche. Nel caso delle infezioni respiratori si versano 3 gocce di olio diluite in un bicchiere di acqua tiepida, quindi si effettuano i gargarismi. Nel caso di verruche e micosi del piede si versano poche gocce direttamente sulla parte.

Infine l'olio di Neem è un ottimo insetticida contro le punture di zanzare, gli acari e i pidocchi. Si può realizzare un composto ottenuto mescolando un litro di acqua, 5 gocce di olio di neem e 10 di tea tree. Lo si nebulizza sulla pelle, sui mobilie e i tessuti, come ad esempio i cuscini. Proprio grazie alle sue qualità come repellente è molto indicato anche per gli animali e le piante di casa, valido antipulci e antiparassitario lo si può aggiungere in piccole dosi allo shampoo del cane.

Olio di Neem e cosmesi

È davvero un prodotto magico, utile per la salute ma anche per la bellezza. Come anticipato, nonostante una profumazione piuttosto forte e a volte sgradevole, può essere migliorato con l'aggiunta di essenze più delicate e gradevoli. La sua predisposizione all'azione antibatterica e antinfiammatoria ne favorisce un ottimo utilizzo anche come crema per il viso, garantendo un effetto antiossidante e antiage. In particolare per la presenza di vitamina ed e di acidi grassi essenziali, che lo trasformano nell'ingrediente più usato contro le smagliature. è bene un utilizzo costante sulla parte interessata, per favorire un rigenero epidermico e una cicatrizzazione degli inestetismi.

Lo si può aggiungere al sapone liquido, per favorire la lotta ai batteri, oppure versare una decina di gocce mescolate con lo shampoo per scongiurare la presenza di pidocchi e la formazione della forfora. Ovviamente è ottimo mescolato al bagnoschiuma, così da garantire maggiore idratazione ed elasticità della pelle.

Per curare la bocca, la pulizia dei denti, delle gengive e del cavo orale, si sciolgono 3 gocce in un bicchiere di acqua tiepida. Gli sciacqui e i gargarismi garantiranno una zona sana, pulita e disinfettata anche contro l'herpes labiale. Per le labbra è facile reperire degli stick idratanti, adattissimi per ridare morbidezza contro l'azione del sole e del freddo. Ma anche prodotti esfolianti, per favorire il rigenero della pelle, quindi impacchi per i capelli e infine una protezione solare che possa rilassare la cute, impedire scottature e un invecchiamento precoce.