Rumex Tonic Simul

Rumex Tonic Simul

EUR 16,50

Flacone da 200ml
Miscela di piante note per le loro proprietà toniche ed energizzanti. La radice di romice è tradizionalmente utilizzata, come ricostituente nelle convalescenze, nei cambi di stagione e per stimolare l'appetito; la rosa canina invece aiuta il sostegno dell'organismo.

Disponibilità: Disponibile
Tags: Integratori

Radice di romice
La radice di romice è tradizionalmente utilizzata, grazie ai numerosi elementi contenuti, come ricostituente nelle convalescenze, nei cambi di stagione e per stimolare l'appetito.
Nelle radici è presente ferro allo stato organico: in passato la pianta era molto utilizzata, per la ricchezza di ferro, come droga rimineralizzante e antianemica. Preparati a base di Romice sono impiegati come amaro-tonici e depurativi.
La Rumex crispus è una pianta erbacea perenne.Presenta un grosso rizoma fusiforme e lignificato.
Il fusto è eretto, semplice e ramificato solo nella parte superiore, e può raggiungere anche il metro di altezza.

Le foglie basali sono riunite in una rosetta, la loro forma può essere lanceolata o oblungo-ellittiche. Le foglie inserite sul fusto sono più piccole, hanno il picciolo ridotto ed hanno forma lanceolata olineare.
I fiori sono inseriti in numerosi racemiche che formano una pannocchia.Sono di colore di colore bruno arancio. Il frutto è un achenio subovoidale.
Appartiene alla famiglia delle Polygonaceae.

Rosa canina
La Rosa canina svolge un'azione ricostituente e di sostegno dell'organismo.

Il nome "Rosa canina" viene indistintamente utilizzato sia nella nomenclatura botanica - indicando, rispettivamente, il genere e la specie - sia, abitualmente, nel linguaggio comune. Nel parlato di alcune regioni italiane, la rosa canina viene denominata semplicemente "grattacu" o, ancora, rosa selvatica, rosa delle siepi, rosa spina, rosella, rosa di macchia, roselline dei pruni e biancarosa.
L'appellativo "canina" ha origini remote: anticamente, infatti, le radici di questo arbusto venivano impiegate in decotto come rimedio efficace nel trattamento della rabbia.
Nel linguaggio dei fiori, la rosa canina simboleggia sia la poesia, che l'indipendenza. Viene menzionata persino nella Bibbia: probabilmente, Giuda utilizzò proprio l'albero di rosa canina per suicidarsi; ancora, la corona di spine di Gesù era presumibilmente realizzata con i rami di questo arbusto.
La rosa canina è un arbusto appartenente alla famiglia delle Rosacee: la pianta legnosa non supera generalmente i tre metri d'altezza.I suoi fusti sono glabri, pendenti, arcuati, e vestiti da foglie caduche: queste sono ovali od ellittiche, imparipennate e composte ognuna da più foglioline (5-7), limitate da un margine irregolare e dentato. I rami sono costituiti da spine acute e robuste, a base piuttosto allargata.
I fiori sbocciano in primavera, decorando la pianta di piccole macchie bianche: i fiori, scarlatti, sono singoli o raggruppati a tre, non superano solitamente i 7 centimetri di diametro e non sono profumatissimi.
I frutti di rosa canina sono carnosi, avvolti da sepali pelosi, tinti di rosso scarlatto: più precisamente, stiamo parlando di falsi frutti, la cui piena maturazione è raggiunta nel tardo autunno.
I frutti contengono tannini, acido nicotinico, carotenoidi, vitamina C e P, riboflavina, acido malico e citrico, flavonoidi (bioflavonoidi: fitoestrogeni), pectine e carboidrati. Più in dettaglio, i frutti sono miniera di tannini e di acido ascorbico: i falsi frutti maturi devono contenere il 5% di acido ascorbico il quale, dopo il processo d'essiccazione, scende all'1% a seguito della degradazione.
La sua ricchezza in vitamina C fu di grande aiuto al tempo di guerra: la rosa canina veniva utilizzata come sostituto degli agrumi, proprio per l'ingente contenuto in acido ascorbico. Basti pensare che un'arancia ideale di 100 grammi fornisce all'incirca 50 mg di vitamina C: a pari quantità, la rosa canina ne assicura oltre 2.200 mg. [tratto dagli scritti del Dott. Bianchi]
Per la presenza di tannini, la rosa canina rappresenta un buon rimedio naturale contro la diarrea; inoltre, è consigliata in caso di debilitazione ed infiammazioni. La droga è considerata anche un discreto vaso-protettore.
Le tisane, i decotti e gli infusi ottenuti con foglie, fiori o radici di rosa canina sono consigliati in caso di raffreddore ed infezioni, oltre ad essere un blando decongestionante e tonificante; alla rosa canina sono altresì ascritte proprietà immunostimolanti ed antiallergiche.
La rosa canina è un buon diuretico: stimolando l'eliminazione delle tossine tramite l'urina, la droga è utile per contrastare infiammazioni a carico di vescica o reni.
La droga si rivela utile anche in caso di mestruazioni abbondanti, catarri intestinali, iperidrosi, congiuntiviti e fragilità tissutale.
I semi di rosa canina sono impiegati per la realizzazione di antiparassitari.
Anche in cosmesi la rosa canina è una pianta ampliamente adoperata per la formulazione di acque profumate, creme anti-aging ed antirughe, pomate lenitive contro gli eritemi solari, maschere per il viso ad azione tonificante, levigante ed astringente.
Per il trattamento di pelli sensibili, arrossate e particolarmente delicate, si consiglia l'applicazione di impacchi a base di acqua distillata di rosa canina.

Ingredienti per dose massima giornaliera pari a 6 cucchiaini (16,2 g), China (Cinchona calisaya) corteccia 353 mg, Romice (Rumex crispus) radice 2,1% 353 mg, Centaurea minore, (Centaurium erythraea) pianta 234 mg, Corallina (Corallina officinalis) pianta 234 mg, Genziana (Gentiana lutea) radice 234 mg, Rosa canina (Rosa canina) frutti estratto 187 mg, Equiseto (Equiseto arvense) pianta 187 mg , Crescione (Nasturtium officinale) pianta 187 mg, Arancio (Citrus aurantium) scorze 162 mg, Aassenzio (Artemisia absinthium) sommità 116 mg, Rafano (Raphanus sativus) radice 116 mg, Limone (Citrus limonum) scorze 116 mg, Pappa reale liofilizzata 46 mg, Cannella (Cinnamomum zeylanicum) corteccia 22 mg, Noce moscata (Myristica fragrans) arillo 22 mg
Altri ingredienti: acqua; fruttosio; alcol etilico.

Modalità d'uso
1-2 cucchiaini diluiti in acqua, prima dei pasti.

Avvertenze
Per donne in gravidanza o in allattamento e bambini si raccomanda di sentire il parere del medico.
Non superare la dose giornaliera raccomandata.
Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni di età.
Questo prodotto non deve essere inteso come sostituto di una dieta variata.