Drosera simul

Drosera simul

EUR 14,00

Flacone da 50ml
Integratore alimentare! La drosera favorisce la fluidità delle secrezioni bronchiali e svolge un'azione emolliente e lenitiva della mucosa orofaringea.

Disponibilità: Disponibile
Tags: Integratori

LINEE GUIDA MINISTERIALI DI RIFERIMENTO PER GLI EFFETTI FISIOLOGICI: Fluidità delle secrezioni bronchiali. Azione emolliente e lenitiva (mucosa orofaringea) e tono della voce.


Proprietà della drosera
La Drosera contiene naftochinoni, glucosidi, oli essenziali, flavonoidi, antociani, enzimi proteolitici, tannini, resine, minerali, acidi organici (citrico e malico). Queste sostanze concorrono nell'insieme a conferire alla pianta le sue proprietà bechiche, antispasmodiche, antitussive, broncosedative, antisettiche, leggermente antibiotiche, decongestionanti, antinfiammatorie, secretolitiche, espettoranti, demulcenti (lenitive per le infiammazioni delle mucose, o della pelle).

La parte di pianta contenente il fitocomplesso, è costituita da tutte le parti aeree. Le foglie contengono, in particolare, il droserone, una complessa sostanza chimicamente simile alla plumbagina, un derivato naftochinònico, che esercita un'azione benefica come calmante per diverse tipologie di tosse, in particolare la tosse stizzosa con broncospasmo, asma, pertosse, "tosse del fumatore". Si ipotizza che la Drosera rotundifolia agisca specificamente come calmante della muscolatura liscia dei bronchi (e sembra anche di quella intestinale).

Habitat della drosera
La Drosera rotundifolia, conosciuta anche col nome di Rosolida o Rugiada del Sole, è una pianta erbacea perenne originaria del Nord America. La Drosera cresce in tutto l'emisfero settentrionale.

In Italia è piuttosto rara e in alcune regioni è considerata specie protetta. Predilige i luoghi umidi e freschi, paludi, torbiere e i pascoli umidi alpini con substrato acido, ad altitudini da 300 a 1600 m.

Ha adattato il suo metabolismo a un ambiente povero di sostanze nutritive, evolvendo un sistema assolutamente peculiare, per un organismo vegetale, per approvvigionarsi di sostanze proteiche nutritive per mezzo della cattura di piccole prede animali.

Cenni storici
Nell'uso popolare, il succo fresco, per la sua ricchezza in sostanze proteolitiche, è utilizzato per uso esterno contro le verruche, ma bisogna applicarlo con accortezza, poiché la linfa delle foglie, a contatto con la pelle, può provocare irritazioni e arrossamenti. La Drosera sembra, inoltre, che abbia la capacità di far cagliare il latte.

Ingredienti per dose massima giornaliera pari a 120 gocce (4 g): acqua, alcool, drosera (Drosera ramentacea Burch.) parte aerea 268 mg, enula (Inula helenium L.) radice 264 mg, eucalipto (Eucalyptus globulus Labill.) foglie 264 mg, poligala (Polygala vulgaris L. s.l. ) parte aerea 264 mg, grindelia (Grindelia robusta Nutt. ) parte aerea fiorita 68 mg, lichene islandico (Cetraria islandica Ach.) tallo 68 mg, marrubio (Marrubium vulgare L.) parte aerea fiorita 66 mg, timo (Thymus vulgaris L.) foglie 66 mg.

Consigli d'uso: 30-40 gocce diluite in acqua, 2-3 volte al giorno.

Avvertenze: non superare la massima dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia, equilibrata e di uno stile di vita sano. Tenere il prodotto al di fuori della portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Conservare in luogo fresco ed asciutto, lontano dalla luce. La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra.