Baby Bronc Simul

Baby Bronc Simul

EUR 11,00

Flacone da 100ml
Prodotto erboristico che agisce favorevolmente sulla funzione fisiologica delle prime vie respiratorie.L'elicrisio ,il timo e l'erisimo hanno proprietà antisettiche e balsamiche e sono tradizionalmente impiegate nella tosse e nelle bronchiti (anche giovanili).

Disponibilità: Disponibile
Tags: Integratori

Elicrisio
L'Elicriso, Helichrysum italicum, appartenente alla grande famiglia delle Composite, è una pianta caratteristica della bassa macchia mediterranea, diffusa in luoghi incolti e pietrosi, assolati e aridi. E' infatti una pianticella spontanea dalla base legnosa alta circa 40 cm, molto resistente, dal portamento leggermente prostrato sul terreno, dove forma fitte macchie odorose nelle regioni costiere, caratteristiche per il colore verde-grigio argentato con fiori di un giallo luminoso, dal profumo aromatico molto intenso e particolare, che caratterizza tipicamente la bassa macchia mediterranea.
Il nome Elicriso deriva dal greco "helios" = sole e "chrysos" = oro, e si riferisce alla forma e al colore giallo dorato molto luminoso dei suoi fiori, piccoli capolini raccolti in infiorescenze (corimbi).
L'Elicriso, la cui famiglia annovera numerose specie, è conosciuto anche col nome di "semprevivo", poiché la natura scagliosa e coriacea delle brattee che avvolgono i fiori conferisce loro un aspetto chitinoso, ma soprattutto una lunga durata.

La composizione dell'Elicriso è molto complessa: i costituenti principali sono flavonoidi, olio essenziale, tannini, acido caffeico, e numerose altre sostanze, alcune non ancora identificate, denominate arenarina, a cui si attribuisce una probabile attività antibiotica.
Le proprietà medicinali attribuite all'Elicriso sono l'attività antinfiammatoria, antiedemigena, analgesica, decongestionante, antiallergica, antieritematosa, fotoprotettiva, bechica, balsamica ed espettorante, antiepatotossica. Queste attività ne fanno un valido ausilio in caso di diverse affezioni, sia per un utilizzo esterno, come per uso interno.

ElicrisoL'infuso delle sommità fiorite di Elicriso per via interna giova in tutti i casi di dermopatie (dal greco "derma" = pelle e "pathos" = sofferenza) come gli eczemi, e in modo particolare la psoriasi, per le quali può essere associata anche la balneoterapia con il suo decotto, rivelatosi più efficace dell'infuso, e con unguenti o oleoliti, da applicare sulle parti interessate al disturbo.
L'uso interno in forma di infusi e sciroppi si è rivelato utile, come coadiuvante, nella pertosse, nelle bronchiti subacute e croniche, anche in presenza di manifestazioni asmatiche o enfisematose, che logicamente necessitano di adeguata terapia, cui l'Elicriso può fare da sostegno.
Gli studi sulle patologie della pelle e sull'apparato respiratorio si devono al dottor L. Santini il quale, avendo notato che i contadini della Garfagnana, in Toscana dove lui operava come medico condotto, curavano le affezioni bronchiali del bestiame con l'Elicriso, volle sperimentarlo sui suoi pazienti, ottenendo una conferma delle sue aspettative, ma in più notò un'azione favorevole nei pazienti con affezioni eczematose e soprattutto psoriasiche, e nel 1949 pubblicò i risultati delle sue osservazioni.
Sempre il dott. Santini evidenziò una componente antiallergica dell'Elicriso, che egli utilizzava per mezzo di aerosol, colliri e impacchi palpebrali nelle riniti, congiuntiviti e blefariti allergiche. Egli conseguì risultati degni di attenzione anche nel trattamento delle ustioni e dei geloni, ottenendo una più veloce scomparsa delle manifestazioni dolorose, del prurito e del bruciore.

Timo
Il timo è una pianta aromatica le cui origini sono da ricercare nel Mediterraneo. Già conosciuta ai tempi dell'antica Grecia, questa specie vanta un largo impiego nella cucina come anche nella cosmesi. Meno conosciute sono forse le sue proprietà curative, molto utili per la salute dell'uomo. La sua varietà più diffusa e comune cresce anche in maniera spontanea in Italia e va sotto il nome scientifico di Thymos vulgaris.
Il termine timo identifica in realtà circa 300 piante aromatiche appartenti alla famiglia delle Lamiaceae, di cui la Thymos vulgaris è una delle più apprezzate insieme con il timo cedrato o Thymus serpillum. La sua pianta si presenta alta circa 30-50 centimetri con foglie piccole verdi o tendenti al grigio e ricoperte da una fitta peluria, con fiori di color rosa pallido o lilla.
Proprietà curative
Molte le proprietà curative riconosciute al timo, tra le quali spiccano senz'altro l'azione disinfettante e quella antinfiammatoria. Riconosciuta come rimedio naturale contro le infezioni già dall'Antica Grecia, questa pianta aromatica trova uno dei suoi più ampi settori di utilizzo nelle malattie respiratorie e nelle affezioni del cavo orale.
Nella cura di raffreddore e tosse l'utilizzo del timo consente di sfruttarne le proprietà balsamiche ed espettoranti. Asma e bronchite sono altri due malanni che possono trarre notevole giovamento dal ricorso a questa pianta.

Erisimo
'erisimo è una pianta utilizzata per le sue proprietà mucolitiche, espettoranti e trofiche per la mucosa dell'apparato respiratorio, in relazione al contenuto in glucosidi solforati; viene utilizzata anche come infuso per laringiti e tracheobronchiti.
L'erisimo è utile per alleviare le infiammazioni della gola, risolvere l'afonia e la raucedine associate a laringiti, faringiti e tracheiti, e placare le irritazioni delle prime vie aeree conseguenti a tosse, influenza e raffreddore.
Non esistono estratti di erisimo qualitativamente controllati e l'erba è risultata spesso oggetto di sofisticazioni.

Ingredienti
per dose massima giornaliera pari a 6 cucchiaini (16,2 g): acqua, fruttosio, alcool etilico, elicriso (Helichrysum italicum Don.) parte aerea fiorita 443 mg, timo (Thymus vulgaris L.) foglie 230 mg, erisimo (Sisymbrium officinale Scop.) sommità fiorita 228 mg, enula (Inula helenium L.) radice 225 mg, rosolaccio (Papaver rhoeas L.) petali 225 mg, capelvenere (Adiantum capillus-veneris L.) parte aerea 225 mg, piantaggine (Plantago lanceolata L.) foglie 225 mg, eucalipto (Eucalyptus globulus Labill.) foglie 223 mg, salvia (Salvia officinalis L.) foglie 115 mg, anice (Pimpinella anisum L.) frutti 113 mg, propolis resina 55 mg, aroma: lampone, arancio (Citrus sinensis L. var. dulcis) olio essenziale, timo (Thymus vulgaris L.) olio essenziale.

Consigli d'uso:
1-2 cucchiaini, 2-3 volte al giorno.

Avvertenze:
non superare la massima dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia, equilibrata e di uno stile di vita sano. Tenere il prodotto al di fuori della portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Conservare in luogo fresco ed asciutto, lontano dalla luce. La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra.