Ashwagandha Simul

Ashwagandha Simul

EUR 11,00

Flacone da 80 tavolette da 400mg
Integratore alimentare! L'Ashwagandha ha proprietà tonico adattogene. Può essere utile in caso di stanchezza fisica e mentale e per favorire il rilassamento ed il benessere mentale

Disponibilità: Disponibile
Tags: Integratori

Ashwagandha o ginseng indiano
E' conosciuta soprattutto per le sue proprietà afrodisiache e, infatti, fin dall'antichità è stata utilizzata contro i disturbi sessuali. Ma parlare dell'"Ashwagandha" o "Withania somnifera" solo in questi termini è decisamente riduttivo. Perché questa pianta dal nome impronunciabile, che altri non è che il ginseng indiano, è un concentrato di principi in grado di combattere e prevenire naturalmente i disturbi più disparati.

Non a caso, l'"Ashwagandha" rappresenta una delle piante cardini nell'ambito della medicina ayurvedica da oltre 3000 anni, soprattutto come adattogeno. I rimedi adattogeni, secondo la tradizione ayurveda, fungerebbero un po' come i nostri anticorpi, accrescendo la resistenza alle malattie anche nell'organismo malato e normalizzandone le condizioni patologiche. In particolare, il ginseng indiano sarebbe impiegato nel trattamento dell'ansia, dello stress, dei disordini neurlogici, di quelli cognitivi e nelle infiammazioni

Gli effetti biologici e farmacologici dell'ashwagandha sono da attribuire ai lattoni steroidei (witanolidi) in essa contenuti.L'ashwagandha possiede proprietà adattogene (antistress), anti-infiammatorie, immunomodulanti, antitumorali, antiossidanti ed emopoietiche ed inoltre esercita, attraverso meccanismi d'azione non del tutto chiariti, effetti sul sistema endocrino, sugli apparati cardiovascolare e respiratorio e sul sistema nervoso centrale.Alla base delle proprietà adattogene sembra esserci una inibizione dell'up-regulation dei recettori dopaminergici a livello del corpo striato indotta dallo stress .
L'effetto immunostimolante della pianta sembra invece essere correlato alla proprietà di indurre la sintesi di monossido d'azoto (NO) da parte dei macrofagi. La witaferina A è, tra i principi attivi presenti nell'ashwagandha per i quali è stata dimostrata attività antitumorale, il più promettente . Le sue proprietà anti-angiogenesi la rendono particolarmente interessante nella ricerca associata allo sviluppo
di nuovi farmaci antitumorali . In vitro la witaferina A inibisce la proliferazione cellulare agendo sulla sintesi nucleica e proteica con effetti citotossici. Esperimenti effettuati su linee cellulari tumorali umane (polmone, mammella, sistema nervoso centrale) hanno confermato queste proprietà della witaferina A e di altri composti estratti dall'ashwagandha. L'effetto antitumorale della witaferina A è stato osservato anche con la witaferina E . Le proprietà antitumorali della witaferina A e del witanolide D sono state studiate anche in vivo nel sarcoma-180 di topo . I witanolidi agiscono come precursori ormonali in grado di essere convertiti, al bisogno, in ormoni attivi. In uno studio condotto in doppio cieco, 42 pazienti affetti da osteoartrite sono stati trattati con una miscela contenente ashwagandha e altre erbe o con placebo per una durata di tre mesi. Durante tutte le fasi del trattamento sono stati valutati la sintomatologia dolorosa, il grado di disabilità, la velocità di eritrosedimentazione e sono stati eseguiti controlli radiologici. Gli individui trattati con la miscela hanno mostrato una significativa riduzione del grado di severità del dolore e del grado di disabilità rispetto ai controlli, pur non mostrando nessuna modificazione degli altri parametri valutati .
La Withania somnifera esercita anche un'attività anticonvulsivante, probabilmente correlata ad una interazione con il sito per i barbiturici presente a livello del recettore per il GABA .
L'attività antinfiammatoria degli estratti di Withania somnifera è stata studiata nel modello sperimentale del granuloma indotto dalla somministrazione di carragenina. Questi studi hanno permesso di dimostrare che la Withania somnifera riduce la sintesi di collagene e il quantitativo di glucosaminoglicano contenuta nel tessuto granulomatoso . In un altro studio, l'infiammazione è stata indotta mediante iniezione di formalina nell'arto posteriore del ratto. Tale condizione provoca un defict dell'assorbimento di glucosio nel tratto intestinale valutabile in vitro. Nei ratti trattati con ashwagandha o con il farmaco antinfiammatorio ossifenbutazone, il malassorbimento però non si verifica, facendo così ipotizzare che l'ashwagandha abbia effetti antinfiammatori simili a quelli indotti dall'ossifenbutazone e con un meccanismo d'azione presumibilmente legato all'inibizione della cicloossigenasi .

L'ashwagandha incrementa l'attività dei macrofagi peritoneali esercitando così un effetto antimicrobico. L'azione antibatterica della pianta è stata dimostrata in uno studio in cui è stato osservato che la somministrazione orale di un suo estratto acquoso riduce la carica batterica presente negli organi vitali e incrementa il tempo di sopravvivenza in topi infettati con Salmonella typhimurium.
Altri effetti farmacologici osservati in laboratorio comprendono un lieve effetto inotropo e cronotropo (witanolidi), proprietà ipocolesterolemizzanti (B-sitosterolo) , effetti nootropici dovuti ad incremento dell'attività colinergica. Recentemente è stato provato che il pretrattamento con Withania somnifera sembra proteggere dai cambiamenti strutturali indotti dall'astinenza da morfina.

Ingredienti:
Withania somnifera L. Dunal. (ashwagandha) radice estratto secco* 98 %; antiagglomerante: magnesio stearato vegetale.

Tenore medio degli ingredienti caratterizzanti dose massima giornaliera pari a 3 tavolette (1,2 g): Withania s. radice e.s. 1176 mg

Consigli d'uso:
1-3 tavolette la sera.

Avvertenze:
non superare la massima dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia, equilibrata e di uno stile di vita sano. Tenere il prodotto al di fuori della portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Conservare in luogo fresco ed asciutto, lontano dalla luce. La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra.