Miele Millefiori

Miele Millefiori

EUR 5,50

Il miele merita di entrare tutti i giorni sulle nostre tavole. Alimento energetico composto da zuccheri semplici (fruttosio-glucosio) facilmente digeribile, contiene: enzimi, vitamine, oligominerali, sostanze antibiotico-simili e sostanze che possono favorire i processi di accrescimento. Proposto nelle varietà Acacia, Tiglio e Millefiori.

Disponibilità: Disponibile
Formato:

Il Miele Millefiori è consigliabile per tutti, in particolare per i bambini, i giovani in crescita, gli sportivi, i malati, le gestanti, gli anziani, chiunque svolga lavori stressanti e faticosi. Trattamento dell'influenza, della tosse, delle malattie polmonari. Decongestionante e calmante della tosse. Aumenta a potenza fisica e la resistenza. Azione cardiotropa. Protezione e disintossica il fegato. Per l'apparato digerente ha una funzione stimolante e regolatrice. Diuretico. Antianemico. Fissa il calcio e il magnesio nelle ossa.

Il Miele proposto da BioNova è esclusivamente italiano.

Si fregia del Sigillo di Qualità APAP (Associazione Provinciale Apicoltori Piacentini), il miele contraddistinto da questo sigillo è un miele garantito:

- proveniente esclusivamente dal territorio piacentino ed unicamente da flora locale

- prodotto da api allevate secondo le migliori pratiche apistiche lontano da smog ed inquinamento

- la cui produzione è regolamentata da un rigido disciplinare che ne garantisce la qualità

- controllato tramite analisi eseguite presso enti istituzionali certificati

Miele estero? No grazie, preferisco la sicurezza e la qualità garantita!

Anche nel settore dell'apicoltura abbiamo assistito in questi ultimi anni all'invasione del mercato da parte di prodotti esteri non adeguatamente controllati.
Prodotti, che visto il loro basso costo, attirano sempre di più i consumatori. Tuttavia, come spesso accade, abbassare il prezzo significa abbassare la qualità del prodotto e non solo: ogni anno vengono scoperti numerosi casi di mieli extracomunitari non idonei al consumo in UE perché provenienti da alveari trattati con antiparassitari proibiti ormai da anni. Qualità, tipicità e sicurezza alimentare sono le armi del miele italiano contro l'offensiva di questi Paesi.

Miele e le sue proprietà

Origine del miele

Il miele è il prodotto della trasformazione, effettuata dalle api, delle secrezioni dei fiori (nettare) e delle secrezioni di alcuni insetti (melata).
miele effetti proprietàLa bontà del miele dipende da due fattori: dal lavoro delle api per produrlo e dall'intervento dell'uomo per estrarlo e metterlo a disposizione del consumatore.
Il miele, immagazzinato dalle api nelle cellette dei favi, viene estratto mediante centrifugazione, lasciato decantare in appositi contenitori e riportato in vasetti.
Queste sono le uniche lavorazioni che permettono di mantenere integre le caratteristiche del prodotto per offrirlo esattamente come lo hanno ottenuto le api.

Miele alimento prezioso

Il miele merita di entrare tutti i giorni nelle nostre tavole. Alimento energetico composto da zuccheri semplici (fruttosio-glucosio) facilmente digeribile, contiene: enzimi, vitamine, oligominerali, sostanze antibiotico-simili e sostanze che possono favorire i processi di accrescimento.

I settori dell'organismo in cui il miele esercita i suoi benefici:

Prime vie respiratorie: azione decongestionante, calmante della tosse
Muscoli: aumento della potenza fisica e della resistenza
Cuore: azione cardiotropa
Fegato: azione protettiva e disintossicante
Apparato digerente: azione protettiva, stimolante, regolatrice
Reni: azione diuretica
Sangue: azione antianemica
Ossa: fissazione del calcio e del magnesio
Si consiglia un consumo costante di 20/30 g/die in sostituzione dello zucchero raffinato, salvo controindicazioni (es. diabete).
Miele di tiglio: in caso di eccitabilità nervosa, insonnia

1) Sedativo della tosse
Secondo gli studi effettuati da parte degli esperti della Tel Aviv University, il miele può essere considerato come un sostituto dei comuni sciroppi per la tosse e somministrato la sera prima di coricarsi nella dose di un cucchiaino, come se si trattasse di un vero e proprio farmaco. I medici hanno potuto rendersi conto nel corso di una simile sperimentazione di come esso possa essere realmente efficace nel sedare la tosse, senza bisogno di ricorrere ad altri medicinali.

2) Proprietà antibiotiche
Le proprietà antibiotiche del proprietà antibiotiche del miele applicato sulla pelle per uso topico erano ben conosciute da parte della medicina naturale tradizionale, ma furono presto dimenticate da molti con l'arrivo della penicillina e di pomate farmaceutiche per la cura di ustioni ed abrasioni. Secondo uno studio effettuato in Nuova Zelanda, il miele, con particolare riferimento alla varietà "Manuka", conterrebbe una quantità di perossido di idrogeno che ne renderebbe benefica l'applicazione come antibiotico e disinfettante su piccole lesioni della pelle.

3) Proprietà antinfiammatorie
Tra le proprie numerose caratteristiche ritenute benefiche per la salute, il miele presenta inoltre delle proprietà antinfiammatorie che rendono la sua applicazione adatta in caso di punture di insetti, con particolare riferimento alle punture di zanzara. Le proprietà antinfiammatorie del miele permetterebbero infatti di alleviare il prurito ed il rossore provocato dal contatto degli insetti con la nostra pelle.

4) Contenuto di antiossidanti
Il miele è considerato come un alimento funzionale ricco di polifenoli, degli antiossidanti naturali che possono aiutare il nostro organismo nella prevenzione di numerose malattie e nel rallentare i processi di invecchiamento che lo coinvolgono con il trascorrere del tempo. Il miele è ritenuto in grado di proteggere l'organismo umano dall'azione svolta dai radicali liberi e di giovare inoltre alla salute del cuore.

5) Curativo per l'acne
Secondo alcune ricerche preliminari che dovranno essere approfondite, il miele potrebbe possedere delle proprietà benefiche sfruttabili per la cura degli stati infiammatori della pelle provocati dall'acne, con riferimento alle manifestazioni che si presentano sulla pelle a causa di infezioni dei follicoli sebacei del viso, del petto e della schiena. Gli effetti positivi del miele nei confronti dell'acne potrebbero essere dovute alle proprietà antibatteriche che la ricerca scientifica ha recentemente attribuito ad esso.


IL MIELE E LE SUE PROPRIETA'

Il miele è il prodotto alimentare più naturale che ci sia. Un cucchiaio contiene una sorprendente quantità di sali minerali ed oligoelementi oltre ad una buona dose di energia. Nonostante tutta questa bontà, spesso il miele viene sottovalutato, tolto dalla dispensa solo per dare un toccasana nella stagione dei raffreddori oppure per guarnire dolci fritti del Carnevale. Invece il miele è tutto da riscoprire. L'amante del miele deve ad esempio sapere che tutti i mieli al momento dell'estrazione sono tutti liquidi, ma poi, tranne per il miele di acacia, di castagno e le melate, in un tempo più o meno lungo interviene la cristallizzazione, che non è un difetto, ma una caratteristica del miele. Riscaldandolo, il miele diventa liquido, d'altra parte un innalzamento della temperatura altera le caratteristiche nutritive. Deve poi sapere che il miele ha una conservazione lunga e non diventa mai nocivo per la salute, ma non è come il vino che invecchiando migliora. Il miele fresco, presenta le caratteristiche nutrizionali e organolettiche migliori e le mantiene per circa un anno un anno e mezzo se conservato al fresco, ben chiuso e al riparo della luce. Con il passar del tempo il patrimonio vitaminico ed enzimatico comincia a degradarsi, e anche se appunto non diventa mai nocivo. Se si trova indicato in etichetta l'anno di produzione si avrà quindi un paramentro di qualità. Deve anche tenere presente che l'indirizzo del produttore non coincide necessariamente con l'origine geografica del miele, molti apicoltori sono "nomadi". L'amante del miele, dopo averlo scelto, acquistato e assaggiato, può provare a farne un uso diverso dal solito: non soltanto spalmato sul pane della prima colazione, ma accostato a formaggi e salumi, usato per arricchire sia piatti salati che dolci. Fra le proprietà terapeutiche universalmente riconsciute al miele c'è un'attività antibatterica, in particolare quando è in soluzione. Per combattere malattie da raffredamento sono consigliati in questo caso mieli aromatici, ricchi di olii essenziali, come quello d'eucalipto, particolarmente dotato di azione febbrifuga, calmante della tosse, ed espettorante, ma anche di timo o il millefiori di montagna. Il miele, e alcuni in particolare, contiene piccole quantità di sostanze amare che favoriscono la secrezione di saliva e succhi gastrici e quindi la digestione. Nello stesso tempo ha un'azione protettiva sulle mucose gastriche e duodenali facilitandone la cicatrizzazione. La presenza di alcuni acidi organici che constrastano la fermentazione intestinale, lo rendono un alimento adatto a chi soffre di questi disturbi. E' anche un potente inibitore dei batteri patogeni intestinali, agendi di diarree infettive, ed è leggermente lassativo grazie al suo contenuto di fruttosio. Poichè il miele facilita l'eliminazione delle sostanze tossiche a livello intestinale, è indicato nei regimi disintossicanti e per dolcificare le tisane depurative.

MIELE: Non tutti sanno che...

La cristallizzazione è un processo naturale e può rappresentare una verifica della sua genuinità. Ci sono mieli che cristallizzano in breve tempo e mieli, meno frequenti, che si conservano allo stato liquido più a lungo (acacia).
Riscaldandolo a 45°C il miele ritorna liquido, ma occorre tener presente che, superata questa temperatura gli enzimi, le vitamine e le altre sostanze attive vengono danneggiate. Nell'industria del miele è molto diffusa la pastorizzazione che è in grado di liquefare stabilmente il miele ma, a causa delle alte temperature raggiunte, procura un considerevole danno biologico al prodotto.
N.B: per gustare il miele è consigliabile, per chi lo usasse come dolcificante nel latte o in altre bevande, di non aggiungerlo mai quando queste sono bollenti, ma solo e sempre quando sono bevibili, poiché una temperatura troppo alta sottrae al miele gran parte delle sue proprietà.
Esistono molti tipi di miele, differenti per colore, aroma e cristallizzazione; la varietà dei mieli dipende dalla fonte da cui proviene il nettare, dalla zona di produzione e dalle variazioni meteorologiche.
Il miele si conserva molto bene ma è importante non lasciarlo invecchiare troppo per evitare la perdita di proprietà e caratteristiche organolettiche. La conservazione massima consigliata è di due anni.