Farina di Quinoa BIO

Farina di Quinoa BIO

EUR 4,90

confezione da 500g
Alimento particolarmente dotato di proprietà nutritive. Contiene fibre e minerali, come fosforo, magnesio, ferro e zinco, ottima fonte di proteine vegetali, contiene inoltre grassi in prevalenza insaturi. Non contenendo glutine, può essere consumata dai celiaci.

Disponibilità: Non disponibile
Formato:
Tags: Biologico

La quinoa (in spagnolo quínoa o quinua) (Chenopodium quinoa Willd.) è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Chenopodiaceae, come gli spinaci o la barbabietola.

Da agricoltura biologica.

È una delle poche piante che pur non appartenendo alla famiglia botanica delle graminacee o poacee, è classificabile merceologicamente tra le cereali.
Infatti i semi di questa pianta, sottoposti a macinazione, forniscono una farina contenente prevalentemente amido, il che consente a questa pianta di essere classificata merceologicamente a pieno titolo come cereale.

Si distingue da altri cereali per l'alto contenuto proteico e per la totale assenza di glutine.

In base alla terminologia anglosassone, che attribuisce il significato di cereale (parola di di origine latina) alle sole piante ascrivibili tra le graminacee (o poacee) ed ai loro prodotti, la quinoa è invece classificata come pseudocereale. Per il suo buon apporto proteico costituisce l'alimento base per le popolazioni andine. Gli Inca chiamano la quinoa «chisiya mama» che in quechua vuol dire «madre di tutti i semi».

La quinoa è un alimento particolarmente dotato di proprietà nutritive. Contiene fibre e minerali, come fosforo, magnesio, ferro e zinco. È anche un'ottima fonte di proteine vegetali. Contiene inoltre grassi in prevalenza insaturi. La quinoa, non contenendo glutine, può essere consumata dai celiaci.

La quinoa contiene tutti i 9 aminoacidi essenziali necessari al funzionamento del nostro organismo (istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina e triptofano), presentando nel complesso un buon equilibrio tra proteine e carboidrati. Il suo contenuto proteico è superiore a quello di riso, miglio e grano.

E' inoltre un'importante fonte di riboflavina (vitamina B2), ritenuta in grado di ridurre la frequenza degli attacchi di emicrania e di favorire i processi metabolici delle cellule muscolari e cerebrali. Le saponine contenute nella quinoa sono considerate capaci di promuovere la guarigione delle lesioni della pelle.

La quinoa non contiene glutine e può essere consumata con tranquillità da chi soffre di celiachia o di intolleranza ad esso. Oltre ad alcune vitamine del gruppo B, la quinoa contiene vitamina C e vitamina E, che svolge un'importante funzione protettiva nei confronti dell'apparato circolatorio e dei tessuti corporei, grazie alla sua capacità di contrastare i radicali liberi.

La quinoa ha un alto contenuto di trimetilglicina, sostanza che negli ultimi tempi è stata oggetto di studi per la sua azione protettrice del DNA, con azione anti-invecchiamento e anti-tumorale.

La quinoa è nutriente e non eccessivamente calorica. Presenta infatti un apporto di 372 calorie ogni 100 grammi. In 100 grammi di quinoa sono presenti 8,5 milligrammi di ferro, 11,49 grammi di proteine, 66 milligrammi di calcio e 71,2 grammi di carboidrati.

Gli utilizzi della quinoa

Si raccomanda di sciacquare la quinoa prima di passare alla sua cottura, al fine di eliminare le tracce di saponine presenti sui suoi chicchi. Ciò permetterà che i chicchi di quinoa non conservino un sapore amaro.
Le saponine della quinoa vengono utilizzate in Sudamerica per la preparazione di detergenti naturali per il bucato. Gli steli della quinoa vengono impiegati artigianalmente per la tintura dei tessuti.

I chicchi di quinoa possono essere macinati fino ad ottenere una farina completamente priva di glutine. In alcuni negozi di prodotti biologici è possibile reperire della farina di quinoa già macinata, da utilizzare per la preparazione di piatti sia dolci che salati. In cucina i chicchi di quinoa possono essere cotti in acqua pari almeno al doppio del loro volume, con lo stesso procedimento che si utilizzerebbe per la pasta.

La durata della cottura può variare dai 10 ai 15 minuti. A questo punto la quinoa può essere scolata e condita a piacere, con olio e i propri ingredienti preferiti. Sono ottimi gli abbinamenti della quinoa con le verdure e con i legumi. Con i chicchi di quinoa già cotti possono essere preparate delle crocchette o dei burger vegetali. Possono inoltre essere utilizzati per il ripieno di verdure come pomodori, peperoni e zucchine.

Per quanto riguarda le pietanze dolci, la quinoa può essere utilizzata per la preparazione di biscotti o abbinata a della frutta secca o essiccata, come ad esempio uvetta e nocciole, per ottenere dei piccoli dessert al cucchiaio.

Ricette con la farina di Quinoa

Piadina di grano saraceno e quinoa
Ingredienti

500g di farina di grano saraceno e quinoa in uguali proporzioni
• 500 g di farina di grano saraceno e farina di quinoa in uguali proporzioni (o solo farina di grano saraceno)
• 50 g di olio extravergine di oliva
• 200 ml circa di acqua tiepida (inizia da 150ml e poi versa dell'altra acqua)
• sale marino integrale fino qb
• 1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio purissimo
Preparazione

Impasta tutti gli ingredienti con la mano.
Aggiungi prima 150ml dell'acqua e poi aggiungi altri 25 e poi altri 10-25ml.
Continua a lavorare l'impasto finché non ottieni una massa compatta.
Con la mano, stendi in forma di un grande rotolo e poi ritaglia in 10 pezzi uguali.
Lascia riposare per c. 30 minuti.
Ora, stendi con le mani in forme rotonde ognuno di questi pezzi e poi, ancora con un mattarello.
Riscalda una padella antiaderente (quella da crepes) e cuoci per un paio di minuti da uno e poi dall'altro lato. Farcisci a piacere!

Biscotti di Quinoa

Ingredienti

2 banane mature (meno mature sono più basso è l'IG)
2 mele
un pizzico di cannella
50g di cocco grattugiato
70g di farina di quinoa
1 cucchiaino di lievito biologico
succo di mezzo limone
Preparazione

1. Gratuggia le mele senza privarle della buccia.
2. Frulla le banane.
3. Unisci tutti gli ingredienti.
4. Fodera una teglia con la carta da forno e preriscalda il forno (forno statico) a 140°C.
5. Disponi a cucchiaiate l'impasto sulla carta forno e cuoci per 40 minuti.

FOCACCIA DI QUINOA CON OLIVE E ZUCCHINE

Ingredienti

350g di farina di quinoa
mezzo bicchiere (circa 70-100ml) di olio extravergine di oliva
1/2 cucchiaino di cremor tartaro
1/2 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio IG 0 ( se aggiungi lievito biologico è un optional )
1 rametto di rosmarino fresco IG 0
sale marino integrale fino qb
acqua qb IG 0
due zucchine fresche
una manciata di olive

Preparazione

Per prima unisci tutti gli ingredienti secchi ed amalgama bene: farina di quinoa, sale, cremor tartaro, bicarbonato di sodio.
Inizia a versare l'acqua, mescolando occasionalmente per evitare i grumi e continua fino ad ottenere una massa liscia e densa.
Ora, versa l'olio a filo, aggiungi il rosmarino e le olive. Mescola.
Versa sopra una teglia rettangolare coperta da carta da forno.
Poco prima di infornare, aggiungi le zucchine tagliate a rondelle e cospargi con un po' di sale.
Cuoci a 180°C per 30 minuti e se ti piace croccante, finisci di cuocere per 5 minuti a 220°C.

Crepes di Quinoa senza uova

Ingredienti

120g di quinoa cotta (leggi qui come cuocere la quinoa alla perfezione )
1 mela
4 cucchiai (c. 40g) di farina di quinoa
2 cucchiai di zucchero di cocco integrale oppure stevia in polvere qb
1 cucchiaio di cannella
1 cucchiaio di aceto di mele
1/2 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio ben setacciato
olio extravergine di oliva q.b.
120g di acqua di kefir d'acqua oppure acqua naturale
Preparazione

In un robot da cucina photo con "bicchierone", frulla insieme la mela privata del torso, la cannella, lo zucchero di cocco e l'acqua di kefir d'acqua.
In una ciotola, aggiungi al composto frullato la farina di quinoa, l'aceto, il bicarbonato e la quinoa cotta e mescola il tutto.
In una padella antiaderente, lascia cadere larghe cucchiaiate d'impasto, formando frittelle rotonde di media grandezza.
Lascia cuocere sul fuoco medio per c. 3-4 minuti su un lato e poi gira.

Torta di quinoa e albicocche

2 uova 50 g di burro, 70g di zucchero, 1 pizzico di sale, mezzo bicchiere di latte, 1 cucchiaio di farina Quinoa, 1 cucchiaio di farina grano saraceno, 1 cucchiaio di lievito per dolci, 2 albicocche, miele.

La prima delizia da gustare è la torta alla guinoa e albicocche. Per prima cosa montare a neve albumi e metà dello zucchero con l'aiuto di fruste elettriche. Con l'altra metà dello zucchero montate i tuorli aggiungendo anche il burro. Unite ora i due composti e aggiungere le due farine ed il latte. Amalgamate il tutto servendovi delle fruste e versare in uno stampo per torte imburrato. Tagliate le albicocche e disponetele sull'impasto insieme ad un po' di miele. Mettere in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti.

1 tazza di acqua, 1 di latte, farina di quinoa, miele e frutti di bosco

In una pentola mettete della farina di quinoa insieme ad una tazza di acqua e una di latte possibilmente scremato (se volete una ricetta light).

Quando il composto bollirà, abbassate la fiamma e cuocete per un quarto d'ora rimestando per non fare aderire. Quando la quinoa avrà assorbito tutto, spegnete e lasciate raffreddare. Aggiungete frutti di bosco e miele e servite.

Fittelle dolci di quinoa

250 gr di quinoa, 750 ml di latte, 150 di zucchero, 100 gr di burro, essenza di vaniglia, 2 uova, 4 cucchiai di farina, 1 bustina lievito per dolci, olio di semi per friggere.

Lavate bene i grani di quinoa per togliere i residui di saponina e mettetela in pentola insieme al latte. Aggiungete anche lo zucchero e lasciate cuocere il tutto mescolando per non fare aderire. Fate cuocere fino a quando la quinoa sarà cotta ed il latte evaporato.

Quando la quinoa sarà tiepida, aggiungete il burro morbido e l'essenza di vaniglia. Montate a neve gli albumi e aggiungeteli alla quinoa, mettete anche i tuorli e mescolate aggiungendo anche la farina. Prendete un po' del composto ottenuto e formate delle palline. Friggete in abbondante olio, scolate e servite caldo.